I supermercati affondano il mercato

Condividi il post


Analisi e Video Analisi del mercato azionario
23 Maggio 2022

Analisi dei mercati
I supermercati affondano il mercato

(Clicca sull'immagine qui sotto per vedere la video analisi)

⭕ Analisi del mercato: azionario USA

PANORAMICA

Nuova settimana di distribuzione per il mercato azionario, nonostante il rimbalzo durante l’ultima ora della sessione di Venerdì (non certo un caso visto che si è trattava di un OPEX day).

Gli indici principali hanno avuto un “position day” (se proprio vogliamo mettere un’etichetta a tutto) Martedì, che però ha dovuto affrontare un immediato sell-off nella giornata successiva.

Giovedì il Dow Jones ha tagliato il minimo del 12 Maggio, seguito da S&P500 e Nasdaq Venerdì. Il rimbalzo durante gli ultimi 60 minuti di contrattazioni non è servito ad evitare l’ennesima settimana in rosso.

Vendite pesanti sui retail come Target (TGT) e Walmart (WMT), ma anche sulle mega-cap Apple (AAPL), Alphabet (GOOGL) e Tesla (TSLA).

 

ANALISI DEGLI INDICI

L’ultimo presunto rally ha fallito ancora più velocemente rispetto a quello di fine Marzo, riservando l’occasione di farsi del male soltanto ai trader più masochisti o non informati.

Il sell-off di Mercoledì ha agito da “expectation breaker” per i rialzi di Martedì, e quando gli indici chiudono subito sotto il minimo del position day nel 90% dei casi abbiamo una conferma della permanenza di un mercato bearish.

Allargando lo zoom ai grafici settimanali vediamo un costante sell-off da ormai inizio Aprile.

Venerdì l’S&P500 si è portato sotto il 20% dal picco del 4 Gennaio per la maggior parte della giornata, per la gioia dei testoni delle TV via cavo che ora sono finalmente autorizzati a parlare di mercato ribassista. C’era davvero bisogno di aspettare svariati mesi per accorgersene?

Dow e S&P500 hanno chiuso l’ultima sessione leggermente in positivo e paradossalmente questo potrebbe rappresentare il giorno 1 di un nuovo tentativo di rally. Situazione simile sul Nasdaq grazie al suo closing range.

Ma attenzione, non cadere vittima del dover etichettare per forza ogni evento o sessione, e resta concentrato sulla Big Picture e sugli internal.

 

ANGOLO DEGLI ETF

FFTY (Innovator IBD50 ETF): -1.6%

BOUT (Innovator IBD Breakout Opportunities): -5%

IGV (iShares Expanded Tech-Software Sector ETF): -1.8%

SMH (VanEck Vectors Semiconductors ETF): -1.8%

ARKK (ARK Innovation ETF): -2.7%

ARKG (ARK Genomic Revolution ETF): +0.6%

XME (SPDR S&P Metals&Mining ETF): +0.6%

PAVE (Global X US Infrastructure Development ETF): -2.4%

JETS (US Global Jets ETF): +0.6%

XHB (SDPR S&P Homebuilders ETF): -3.6%

XLE (Energy Select SPDR ETF): +1.3%

XLF (Financial Select SPDR ETF): -1.8%

XLV (Health Care Select Sector SPDR Fund): +0.9%

 

I PROTAGONISTI

TGT/WMT/ROST/DLTR/COST: crolli per i nomi più importanti del retail. Target e Walmart hanno perso entrambi il 19.3% sulla scia di una trimestrale debole e l’allarme per i costi in salita e la domanda in calo. Quotazioni ai minimi dal 2020. Male anche Ross Stores-ROST (-21.9%). Dollar Tree (DLTR) e Costco Wholesale (COST) pubblicheranno le rispettive trimestrali nei prossimi giorni, ma si sono già accodati con un -19.8% e -16.3%.

AAPL: -6.5% e ottava settimana consecutiva in perdita per Apple.

GOOGL: -6.15% per Google sui timori di un calo dei ricavi dell’advertising.

CVX: rottura temporanea del pivot della flat base sui $174.86 per Chevron nella giornata di Lunedì, ma chiusura settimanale in area $167.88. Azione di supporto da parte della EMA21D e SMA50D.

LLY: dopo l’ok della FDA ad un nuovo trattamento contro il diabete che potrebbe essere utilizzato anche come terapia per l’obesità, Eli Lilly & Co ha rimbalzato dall’area della SMA50D Lunedì, tornando sotto l’indicatore Giovedì e nuovamente sopra Venerdì. Chiusura settimanale positiva +2.5% a $298.85.

ZIM: +1.65% a $64.70 per Zim Integrated. Il prezzo sembra lavorare sulla handle di una cup. EPS a +190% e ricavi raddoppiati (stime battute).

TSLA: -13.7% per Tesla a $663.90, minimi degli ultimi 9 mesi e con  i livelli del 24 Febbraio e del 12 Maggio violati. Da segnalare i volumi elevati delle giornate di distribuzione e la debolezza del titolo che non è stato capace di rimbalzare con convinzione dai minimi intraday. Pesano anche alcuni fattori di “contorno”: innanzitutto i ritmi ridotti dello stabilimento di Shanghai causa restrizioni COVID-19, la concorrenza agguerrita di BYD (BYDDF), le accuse di molestie contro Elon Musk e la saga sull’acquisizione di Twitter sempre da parte dello stesso CEO.

 

FINESTRA MACRO-GEOPOLITICA

L’inflazione elevata continua ad attanagliare consumatori e imprese, mentre i tassi in rialzo e i colli di bottiglia nella catena di approvigionamento globale rendono l’outlook macro complicato. Nel frattempo il mercato sembra prepararsi alla possibilità di un “hard landing” dovuto alle politiche monetarie restrittive.

In questo scenario complesso la banca centrale sembra aver messo da parte almeno per il momento la volontà o la possibilità di proteggere gli indici. Raffreddare l’inflazione senza causare una recessione sembra ormai impossibile, e il board sembra non solo aver accettato questa opzione come inevitabile, ma addirittura necessaria.

Ancora insidie, questa volta geopolitiche, dalla guerra Russia-Ucraina.

 

TRIMESTRALI

23/05/2022: ZM, XPEV

24/05/2022: BBY, AZO, ANF, ATHM

25/05/2022: NVDA

26/05/2022: BABA, COST, M, DLTR

27/05/2022: PDD

 

COSA FARE?

“Quanto gli serve grosso l’orso per capire che li sta sbranando?”. Così scriveva Roberto sul nostro gruppo Facebook Giovedì pomeriggio, con riferimento ai tantissimi piccoli trader e testoni da TV ancora impegnati a cercare di pescare il bottom e ad attaccarsi a inutili etichette senza aver capito ancora in che mercato ci troviamo.

Nel caso non fosse ancora chiaro, ti ripeto che siamo in un mercato RIBASSISTA, pertanto i  setup long a basso rischio sono praticamente assenti. Per ora focalizzati sull’aggiornamento delle watchlist e su eventuali operazioni short, anche con l’utilizzo di ETF, ricordando sempre però che questo mercato spesso “vive alla giornata”, pertanto appena possibile porta profitti a casa.

 

AZIONARIO USA

Chiusura settimanale indici:

S&P500: -3.05%
Dow Jones: -2.90%
Nasdaq: -3.82%
Russell2000: -1.08%

 

TERMOMETRO TPRI

Il Fear&Greed Index scende a quota 11, indicando la paura estrema come sentiment prevalente. Una settimana fa il valore era pari a 12.

 

 

Divergenza $NAAR50 vs $COMP: leggero aumento della percentuale di titoli che prezzano sopra la SMA50  rispetto alla settimana precedente, in divergenza con il calo dell’indice.

Put/Call Ratio=1.17 (0.99) Indicatore contrarian che compara il numero totale delle put tradate giornalmente con quello delle call. Valori sopra 1.2 indicano possibili bottom, mentre valori estremamente bassi indicano l’accumulo di opzioni call da parte dei retail, e quindi una “eccessiva” euforia  con possibile ritracciamento in arrivo.   

CBOE Volatility Index: 29.43

 

 


⭕
Percentuale Titoli > SMA200D 21/05/2022

La percentuale dei titoli S&P500 scambiati sopra la loro media mobile a 200 periodi è pari al 26.65%, sul Nasdaq100 il 12.00% dei titoli prezza sopra lo stesso indicatore, mentre sul NYSE la percentuale è pari al 24.12%.

 

⭕ Nuovi MAX 52 settimane 21/05/2022

Di seguito i titoli che hanno creato un nuovo massimo a 52 settimane, e stanno sovraperformando l’indice di riferimento S&P500.

Questi titoli mostrano una forza relativa maggiore rispetto all’indice e vanno quindi seguiti con attenzione in un’ottica long.

XLE

PPC

CVE

DVN

HES

LPG

OXY

PSX

TDW

TNK

MRK

GFF

INSW

MANT

STNG

RCMT

 

⭕ Market Leaders 21/05/2022

Passiamo ora alla lista di azioni filtrate con il criterio FnRzt: 

GFF

MANT

 

⭕ Asset allocation e analisi settoriale 21-05-2022

Asset Allocation

 

 

Forza e Momentum Settori S&P500

 

 

Value vs Growth

 


Value vs Growth  (size)

 

⭕Weekly Performance Settori & Top10 Industrie 21-05-2022

-Basic Materials top sector con un RoC_5,D del +2.19%

-Consumer Defensive bottom sector con un RoC_5,D pari a -8.70%

 


Analisi azioni: Top 10% Market Movers S&P500 20/05/2022

Iscriviti alla Newsletter

  • Azioni da tenere d’occhio
  • Analisi di mercato settimanali
  • Analisi dei temi più caldi del momento

Ottieni il tuo Bonus

Inserisci i dati qua sotto e
accedi al corso Trader Maximo

  • Perché NON devi essere un “risparmiatore” (e perché invece devi essere moralmente orgoglioso di speculare)
    Pagina 12
  • È possibile battere i mercati per noi comuni mortali? (Spoiler: il mercato è una media di titoli che hanno risultati diversi, quindi… almeno metà di quei titoli lo sta già battendo!!)
    Pagina 22
  • Perché NON ha alcun senso investire in ETF se vuoi sovra-performare il mercato
    Pagina 17
  • La differenza tra Value Stock e Growth Stock e perché devi tradare esclusivamente queste ultime se vuoi generare rendimenti da capogiro sui mercati.
    Pagina 160
  • L’incontro del tutto casuale che ha stravolto la mia vita da Trader
    Pagina 97
  • Come staccarti dal 99% dei trader che perde soldi a causa della natura umana
    Pagina 52
  • Trading e Psicologia: come governare l’emotività per gestire con freddezza siberiana le tue posizioni a mercato.
    Pagina 57
  • I 7 grandi errori da non commettere MAI quando fai trading (ci sei incappato anche tu, è quasi matematico: da adesso in poi non lo farai MAI PIÙ)
    Pagina 62
  • Perché l’Analisi Fondamentale fine a se stessa è “l’occasione sprecata” da sempre di tutto il trading
    Pagina 79
  • Il motivo per cui l’Analisi Tecnica (fine a se stessa) NON funziona (non è la stessa cosa se davanti al portiere ci vado io o Cristiano Ronaldo…)
    Pagina 91
  • I Mostri Sacri del Trading che mi hanno guidato nella creazione del Trend Positioning (non si tratta di Warren Buffet o Ray Dalio)
    Pagina 112
  • L’essenza del Trend Positioning: la “teoria del tutto” della comprensione dei mercati finanziari
    Pagina 146
  • Il protocollo R.A.P.T.OR: i 5 passi per scovare i titoli dal DNA esplosivo e tradarli al Top
    Pagina 148
  • Le 7 forze che consentono di mappare il DNA delle aziende che hanno il potenziale giusto per esplodere al rialzo e diventare degli outlier
    Pagina 149
  • Qual è l’unico ciclo di mercato in cui DEVI possedere i titoli azionari
    Pagina 144
  • Perché esistono i Pattern e come riconoscerli per comprare titoli pronti a decollare verso la Luna.
    Pagina 165
  • Come ho scovato ZOOM prima che fosse Zoom, con 6 mesi di anticipo sul resto del mondo.
    Pagina 357
  • Perché il mantra “investi su ciò che conosci” è l’errore numero uno di ogni trader.
    Pagina 157
  • Come riconoscere il trend e cavalcarlo fino alla fine, guadagnando rendimenti percentuali a tripla cifra.
    Pagina 164
  • Due parametri chiave per scartare i titoli spazzatura in pochi secondi.
    Pagina 187
  • La Forza Relativa: Il vantaggio più importante del Trend Positioner per riconoscere a colpo d’occhio i veri titoli leader di mercato (i così detti outlier).
    Pagina 158
  • Specific Buy Point – gli occhiali a raggi X per vedere quando gli operatori istituzionali hanno deciso di investire pesantemente in un titolo
    Pagina 188 e 372
  • Gli indicatori proprietari per ingressi a prova di scimmia. Con questi non puoi sbagliare.
    Pagina 370
  • Money Management: quanto capitale dedicare a ogni titolo azionario e come contenere il rischio di ogni singolo trade. Tradare le Growth Stock non è affatto più rischioso di altri investimenti.
    Pagina 195
  • I Segnali inequivocabili di vendita che URLANO quando devi uscire fuori dal mercato.
    Pagina 374
  • Cosa hanno in comune l’ossessione del più grande Marketer di tutti i tempi e i titoli che vogliamo mettere in portafoglio
    Pagina 207
  • La storia si ripete: entra nel “laboratorio analisi” del TPRI e impara a riconoscere il DNA degli outlier, con ben 68 casi reali
    Pagina 214