NFP: quando una buona notizia è una cattiva notizia

Condividi il post


Analisi e Video Analisi del mercato azionario
6 Giugno 2022

NFP: quando una buona notizia è una cattiva notizia

(Clicca sull'immagine qui sotto per vedere la video analisi)

⭕ Analisi del mercato: azionario USA

PANORAMICA

Piccola pausa per il rally di mercato, con gli indici che hanno ritracciato, ma rispettato livelli chiave di supporto come la EMA21D, nonostante alcuni componenti della FED abbiano confermato l’intenzione della banca centrale di proseguire con il rialzo dei tassi anche nei prossimi meeting mensili. Nella giornata di Venerdì è stato pubblicato il report NFP di Maggio che ha battuto le attese. Come accaduto sempre più spesso negli ultimi mesi, “una buona notizia è una cattiva notizia” ed infatti gli indici hanno chiuso l’ultima sessione settimanale in territorio negativo.

L’energetico rimane il settore leader, con le industrie dello shale, della raffinazione, del carbone e del gas a farla da padrone. Molto interessante il rialzo dei titoli del solare e di qualche nome del retail e del tech.

 

ANALISI DEGLI INDICI

Nonostante le chiusure settimanali negative, apprezzabile vedere gli indici rimanere sopra le rispettive EMA21D senza collassare come successo nelle scorse settimane al primo tentativo di rally, dando forma ad una sorta di fase laterale. Questo ha permesso di limitare i danni anche dopo il sell-off di Venerdì.

Come abbiamo anticipato la scorsa settimana, il punto più importante da chiarire è vedere quanto lontano potranno spingersi le quotazioni, che a breve dovranno fare i conti con la resistenza rappresentata dalla SMA50D e da altri livelli chiave. Certo chiudere sopra i massimi di questa settimana sarebbe un primo passo, ma non diamo nulla per scontato.

 

ANGOLO DEGLI ETF

FFTY (Innovator IBD50 ETF): +1.2%

BOUT (Innovator IBD Breakout Opportunities): -1%

IGV (iShares Expanded Tech-Software Sector ETF): +0.7%

SMH (VanEck Vectors Semiconductors ETF): -1.5%

ARKK (ARK Innovation ETF): -5%

ARKG (ARK Genomic Revolution ETF): -3.7%

XME (SPDR S&P Metals&Mining ETF): -2.2%

PAVE (Global X US Infrastructure Development ETF): -0.2%

JETS (US Global Jets ETF): -4.6%

XHB (SDPR S&P Homebuilders ETF): -1%

XLE (Energy Select SPDR ETF): +1.1%

XLF (Financial Select SPDR ETF): -2%

XLV (Health Care Select Sector SPDR Fund): -3.1%

 

I PROTAGONISTI

AAPL: durante la Apple Worldwide Developers Conference in programma dal 6 al 10 Giugno il gigante di Cupertino svelerà gli aggiornamenti ai vari sistemi operativi. Alcuni media hanno intanto diffuso la notizia che l’azienda starebbe finalizzando un accordo per trasmettere le partite della NFL. Lo scorso Marzo Apple TV+ ha confermato l’acquisto dei diritti sulle partite della MLB. Nel frattempo il titolo ha perso il 2.85% a $145.38, tornando sotto la EMA21D e allontanandosi ancora di più dalla SMA50D e dalla SMA200D.

TSLA: pesanti vendite su Tesla che ha perso il 7.4% a $703.55, tornando sotto la EMA21D dopo il -9.2% di Venerdì. Il CEO Elon Musk ha annunciato l’intenzione di tagliare il 10% della forza lavoro dell’azienda a causa “ di un feeling molto negativo” sul futuro dell’economia. Il report inviato Giovedì agli executive lascia aperti alcuni interrogativi, in quanto il taglio dei posti di lavoro suggerirebbe una domanda in calo, che al momento appare invece ancora robusta. Tesla ha inoltre aperto da poco due nuove fabbriche e stima una crescita del 50% nei prossimi anni.

FLNG: +7.6% a $29.74 per Flex Lng grazie al rimbalzo dalla SMA50D. Il pivot dell’area di consolidamento si trova invece sui $32.88.

ALB: settimana in rosso per Albemarle, che non riesce a replicare il +15% della precedente, ma chiude invece con un -7.4% a $250.76. SMA50D ancora sotto quella a 200 periodi. A Maggio il titolo è cresciuto di circa il 35%.

ZIM: -0.5% a $67.70 per ZIM, che ha formato una handle sul grafico weekly con pivot sui $68.63. Shakeout non pronunciato e prezzo distante l’11.9% dalla SMA50D.

 

FINESTRA MACRO-GEOPOLITICA

Alcuni componenti del comitato FED hanno ribadito che la banca centrale continuerà ad alzare i tassi finché l’inflazione non tornerà sotto controllo e il mercato del lavoro non mostrerà qualche crepa. Questo processo potrebbe impattare in maniera pesante sull’economia reale e la reazione al report NFP di Maggio dimostra che non ha senso cercare di etichettare una notizia in “buona” o “cattiva”, ma l’unica cosa che conta davvero è l’interpretazione e la reazione degli investitori.

Il rendimento del T-10yrs è salito di 21 punti base al 2.96%, grazie al report NFP sopra le attese e ai commenti hawkish da parte della FED.

Petrolio in rialzo del 3.3% a quota $118.17.

 

TRIMESTRALI

06/06/2022: FUTU, COUP

07/06/2022:

08/06/2022: LOVE, CPB, OLLI

09/06/2022: NIO, DOCU

10/06/2022:

 

COSA FARE?

Nonostante la chiusura negativa degli indici, abbiamo assistito alla comparsa dei setup più costruttivi delle ultime settimane che hanno dando il via all’incremento della nostra esposizione a mercato.

Positiva anche la formazione di una “mini-leadership” che oltre all’oil&gas coinvolge anche altre industrie come quella dell’energia solare.

Tuttavia questo sembra essere ancora un rally all’interno di un mercato ribassista, dove siamo si autorizzati a sfruttare le opportunità, ma anche a farci trovare pronti in caso di inversione di rotta.

 

AZIONARIO USA

Chiusura settimanale indici:

S&P500: -1.19%
Dow Jones: -0.94%
Nasdaq: -0.98%
Russell2000: -0.25%

 

TERMOMETRO TPRI

Il Fear&Greed Index sale a quota 27, indicando la paura come sentiment prevalente. Una settimana fa il valore era pari a 21.

 

Divergenza $NAAR50 vs $COMP: aumento della percentuale di titoli che prezzano sopra la SMA50  rispetto alla settimana precedente, in divergenza con il calo dell’indice.

Put/Call Ratio= 1.05 (0.90) Indicatore contrarian che compara il numero totale delle put tradate giornalmente con quello delle call. Valori sopra 1.2 indicano possibili bottom, mentre valori estremamente bassi indicano l’accumulo di opzioni call da parte dei retail, e quindi una “eccessiva” euforia  con possibile ritracciamento in arrivo.   

CBOE Volatility Index: 24.79

 

 


⭕
Percentuale Titoli > SMA200D 04/06/2022

La percentuale dei titoli S&P500 scambiati sopra la loro media mobile a 200 periodi è pari al 34.47%, sul Nasdaq100 il 21.00% dei titoli prezza sopra lo stesso indicatore, mentre sul NYSE la percentuale è pari al 31.15%.

 

⭕ Nuovi MAX 52 settimane 04/06/2022

Di seguito i titoli che hanno creato un nuovo massimo a 52 settimane, e stanno sovraperformando l’indice di riferimento S&P500.

Questi titoli mostrano una forza relativa maggiore rispetto all’indice e vanno quindi seguiti con attenzione in un’ottica long.

ECH

ERX

FCG

FTXN

FXN

GUSH

IYE

XOP

CAL

HRB

PPC

SAFM

APA

CHK

CIVI

CLR

CRK

CVE

CVI

DK

ESTE

FANG

HES

IMO

LPG

MGY

MPC

MRO

MTDR

NOG

OAS

OXY

PBF

PSX

PXD

RTLR

SLB

SM

SU

TALO

VLO

WES

HALO

LLY

LNTH

OPCH

UTHR

STNG

CBT

LTHM

OLN

SQM

PLAB

SWIR

 

⭕ Market Leaders 04/06/2022

Passiamo ora alla lista di azioni filtrate con il criterio FnRzt: 

CAL

RRC

UTHR

VVV

CVET

PLAB

VMW

 

⭕ Asset allocation e analisi settoriale 04-06-2022

Asset Allocation

 

 

Forza e Momentum Settori S&P500

 

 

Value vs Growth

 


Value vs Growth  (size)

 

⭕Weekly Performance Settori & Top10 Industrie 04-06-2022

-Consumer Cyclical top sector con un RoC_5,D del +3.11%

-Healthcare bottom sector con un RoC_5,D pari a -0.92%

 


Analisi azioni: Top 10% Market Movers S&P500 03/06/2022

Iscriviti alla Newsletter

  • Azioni da tenere d’occhio
  • Analisi di mercato settimanali
  • Analisi dei temi più caldi del momento

Ottieni il tuo Bonus

Inserisci i dati qua sotto e
accedi al corso Trader Maximo

  • Perché NON devi essere un “risparmiatore” (e perché invece devi essere moralmente orgoglioso di speculare)
    Pagina 12
  • È possibile battere i mercati per noi comuni mortali? (Spoiler: il mercato è una media di titoli che hanno risultati diversi, quindi… almeno metà di quei titoli lo sta già battendo!!)
    Pagina 22
  • Perché NON ha alcun senso investire in ETF se vuoi sovra-performare il mercato
    Pagina 17
  • La differenza tra Value Stock e Growth Stock e perché devi tradare esclusivamente queste ultime se vuoi generare rendimenti da capogiro sui mercati.
    Pagina 160
  • L’incontro del tutto casuale che ha stravolto la mia vita da Trader
    Pagina 97
  • Come staccarti dal 99% dei trader che perde soldi a causa della natura umana
    Pagina 52
  • Trading e Psicologia: come governare l’emotività per gestire con freddezza siberiana le tue posizioni a mercato.
    Pagina 57
  • I 7 grandi errori da non commettere MAI quando fai trading (ci sei incappato anche tu, è quasi matematico: da adesso in poi non lo farai MAI PIÙ)
    Pagina 62
  • Perché l’Analisi Fondamentale fine a se stessa è “l’occasione sprecata” da sempre di tutto il trading
    Pagina 79
  • Il motivo per cui l’Analisi Tecnica (fine a se stessa) NON funziona (non è la stessa cosa se davanti al portiere ci vado io o Cristiano Ronaldo…)
    Pagina 91
  • I Mostri Sacri del Trading che mi hanno guidato nella creazione del Trend Positioning (non si tratta di Warren Buffet o Ray Dalio)
    Pagina 112
  • L’essenza del Trend Positioning: la “teoria del tutto” della comprensione dei mercati finanziari
    Pagina 146
  • Il protocollo R.A.P.T.OR: i 5 passi per scovare i titoli dal DNA esplosivo e tradarli al Top
    Pagina 148
  • Le 7 forze che consentono di mappare il DNA delle aziende che hanno il potenziale giusto per esplodere al rialzo e diventare degli outlier
    Pagina 149
  • Qual è l’unico ciclo di mercato in cui DEVI possedere i titoli azionari
    Pagina 144
  • Perché esistono i Pattern e come riconoscerli per comprare titoli pronti a decollare verso la Luna.
    Pagina 165
  • Come ho scovato ZOOM prima che fosse Zoom, con 6 mesi di anticipo sul resto del mondo.
    Pagina 357
  • Perché il mantra “investi su ciò che conosci” è l’errore numero uno di ogni trader.
    Pagina 157
  • Come riconoscere il trend e cavalcarlo fino alla fine, guadagnando rendimenti percentuali a tripla cifra.
    Pagina 164
  • Due parametri chiave per scartare i titoli spazzatura in pochi secondi.
    Pagina 187
  • La Forza Relativa: Il vantaggio più importante del Trend Positioner per riconoscere a colpo d’occhio i veri titoli leader di mercato (i così detti outlier).
    Pagina 158
  • Specific Buy Point – gli occhiali a raggi X per vedere quando gli operatori istituzionali hanno deciso di investire pesantemente in un titolo
    Pagina 188 e 372
  • Gli indicatori proprietari per ingressi a prova di scimmia. Con questi non puoi sbagliare.
    Pagina 370
  • Money Management: quanto capitale dedicare a ogni titolo azionario e come contenere il rischio di ogni singolo trade. Tradare le Growth Stock non è affatto più rischioso di altri investimenti.
    Pagina 195
  • I Segnali inequivocabili di vendita che URLANO quando devi uscire fuori dal mercato.
    Pagina 374
  • Cosa hanno in comune l’ossessione del più grande Marketer di tutti i tempi e i titoli che vogliamo mettere in portafoglio
    Pagina 207
  • La storia si ripete: entra nel “laboratorio analisi” del TPRI e impara a riconoscere il DNA degli outlier, con ben 68 casi reali
    Pagina 214