Palantir riceve un’estensione del contratto con l’esercito per 115 milioni di dollari

Condividi il post

I titoli del cloud hanno avuto risultati misti verso la fine dell’anno: una manciata di nomi sono crollati dopo le relazioni sugli utili, con una crescita destinata a rallentare, mentre altri – Datadog, Elastic, Salesforce sono saliti grazie al rinnovato ottimismo sulle prospettive dell’AI.

Nel complesso, il cloud è rimasto indietro rispetto al rally del settore tecnologico quest’anno e, su base triennale, i rendimenti sono ancora negativi, rispetto al 27,4% di guadagno del QQQ. Tuttavia, hanno sovraperformato qualsiasi altro tema nell’ultimo trimestre.

Se il 2023 è stato un mercato per ottimi stock picker (investitori con la capacità di selezionare attentamente cosa mettere in portafoglio) probabilmente il 2024 lo sarà ancora di più.

Con tassi di crescita dei ricavi per la maggior parte del settore destinati a rallentare e i tassi di interesse a rimanere alti, nonostante i 3 potenziali tagli citati nell’ultima riunione della FED e da Powell, solo alcuni titoli del settore cloud dovrebbero registrare un’accelerazione dei tassi di crescita dei ricavi nel 2024. Di seguito vi illustriamo i tre titoli destinati a crescere.

 

Il Trend Positioning Research fornisce ricerca istituzionale per l’investitore retail, la formazione e il portafoglio proprietario con entrate e uscite attraverso dei titoli in portafoglio. Il team sta ampliando le analisi per il nostro portafoglio 2024. Per saperne di più, clicca qui.

– Gian

Palantir

 

Palantir è una delle società di AI preferite, con un rendimento del 179% su base annua.

Nonostante il retrofront delle ultime settimane rispetto ai suoi pari, l’azienda mostra molteplici segnali di accelerazione per il 2024, con uno scenario fondamentale migliorato grazie all’aumento della domanda di AI.

 

La piattaforma di intelligenza artificiale (AIP) di Palantir sta determinando una significativa accelerazione dell’attività commerciale negli Stati Uniti e i risultati economici stanno rapidamente migliorando: Palantir ha registrato il suo primo trimestre in utile a Febbraio e da allora ha registrato quattro trimestri consecutivi in utile.

La crescita dei clienti rimane solida, con un aumento rispettivamente del 35% su base annua nel terzo trimestre e, escludendo i contratti commerciali strategici, è cresciuta del 52% su base annua.

 

Anche la crescita della piattaforma AI dal suo lancio a Giugno è stata molto forte: Palantir ha quasi triplicato il numero di utenti nell’ultimo trimestre, con oltre 300 organizzazioni che hanno utilizzato il prodotto in 5 mesi.

 

I fondamentali 

 

La redditività di Palantir le consente di continuare a investire in modo più aggressivo nella piattaforma AI senza sacrificare i margini, un elemento di differenziazione fondamentale rispetto alla maggior parte dei prodotti cloud AI, che investono nella crescita a scapito dei margini, e ancora più importante se pensiamo al nuovo scenario dei tassi come discusso nell’ultimo TP Future Insight con i nostri membri R.A.P.T.OR. 

 

I margini sono aumentati sia nel secondo che nel terzo trimestre, quindi il prossimo ostacolo sarà mostrare un’ulteriore espansione nel quarto trimestre per impostare una traiettoria sempre più positiva nel 2024.

 

Ma la crescita dei ricavi è destinata ad accelerare nel quarto trimestre e fino al 2024, grazie alla riaccelerazione del segmento governativo statunitense di Palantir e alla continua forza del segmento commerciale statunitense derivante dalla piattaforma di intelligenza artificiale.

 

Attualmente si prevede che Palantir registrerà una crescita dei ricavi del 18,5% su base annua nel quarto trimestre, la più alta degli ultimi cinque trimestri, portando il tasso di crescita dei ricavi per l’intero anno 2023 al 18,8% previsto. Per il 2024 si prevede un’accelerazione, con le attuali proiezioni che indicano un’accelerazione che vedrebbe i ricavi di Palantir salire al 19,8% su base annua e una crescita del 20.14% degli utili.

 

 

 

Palantir ($PLTR) ha dichiarato venerdì di aver ricevuto un’estensione di un anno del contratto con l’esercito americano per un valore massimo di 115 milioni di dollari. Il titolo PLTR è salito nelle prime ore di contrattazione prima di rallentare.

 

L’azienda è alla base di un programma di operazioni sui dati chiamato Army Vantage. Il contratto da 115 milioni di dollari comprende un finanziamento iniziale di 35,6 milioni di dollari e un’aggiudicazione di 97,4 milioni di dollari, ha dichiarato Palantir.

 

Estensione del contratto quadriennale

 

Palantir ottiene quasi il 60% delle sue entrate dalle agenzie governative. Il precedente accordo tra PLTR e l’esercito aveva una durata di quattro anni e 458 milioni di dollari.

Il comunicato stampa di Palantir descrive l’estensione come una prova del “successo dell’azienda nel fornire ai decisori militari statunitensi intuizioni attuabili e capacità analitiche avanzate attraverso la fornitura di un ambiente di dati sicuro e aperto”.

 

 

Shift4 Payments


Shift4 Payments non è un titolo tradizionale del settore cloud, ma crediamo che l’applicazione Cloud e AI nel settore di elaborazione dei pagamenti sia la prossima applicazione sulla quale l’intelligenza artificiale raggiungerà il livello minimo di Market Product Fit.

 

Che Cos’è il Product Market Fit e perché è importante

 

Secondo Marc Andreessen, “product market fit significa essere in un buon mercato con un prodotto che può soddisfare quel mercato”.

 

In altre parole, il Product Market Fit, che viene dopo il Product-User Fit, indica la misura in cui un prodotto/servizio è in grado di soddisfare i bisogni di un mercato specifico: è in questa fase che la startup deve identificare gli early adopters, testarne l’interesse per il prodotto/servizio e ottenere un primo feedback per evitare di fallire velocemente.

 

L’azienda ha registrato uno slancio significativo all’interno del suo prodotto cloud, SkyTab, insieme a uno slancio positivograzie alle sue recenti attività di M&A con Appetize e Finaro dovrebbero contribuire in modo significativo ai ricavi e all’EBITDA, contribuendo all’accelerazione della crescita dei ricavi prevista, dal 33,9% di quest’anno al 42,7% nel 2024.

 

 

Shift4 afferma di essere attualmente “nel mezzo di un consolidamento di grande successo” dei POS SkyTab, con una parte del successo dovuta a un significativo vantaggio in termini di costo rispetto ai concorrenti. Shift4 ha installato 8.254 sistemi SkyTab nel terzo trimestre, pari a oltre il 35% del volume di installazioni cumulative dal lancio. Il passaggio dei clienti esistenti a SkyTab aumenta l’ARPU, in quanto si traduce in commissioni di abbonamento più elevate per ogni esercente.

 

L’acronimo ARPU sta per “Average Revenue Per User” (ricavi medi per utente), a volte tradotto anche con “Average Revenue Per Unit” (ricavi medi per unità).

 

Crediamo che la capacità di creare continuità nei ricavi dagli stessi clienti sia una caratteristica fondamentale per lo scenario macro-economico che andremo ad affrontare nei prossimi anni con tassi che difficilmente andranno vicini alle zero come in passato, in quanto permette alle aziende di non dover ricorrere a denaro in prestito per investire nella continua acquisizione di nuovi clienti, che ad un certo punto, raggiungerà comunque la saturazione.

 

Con Finaro in particolare, Shift4 si aspetta “un Q4 molto forte”.

 

AvidXchange


Il fornitore di soluzioni per l’automazione dei debiti e dei pagamenti AvidXchange completa l’elenco con un’accelerazione dei ricavi, dal 18,6% nel 2023 al 18,9% nel 2024.

AvidXchange ha registrato nove trimestri consecutivi superando le stime degli analisti e le loro stesse guidance e questo slancio aggiunge un livello di fiducia alle trimestrali, dato che alcune metriche chiave continuano a decelerare.

 

Una sana crescita dell’azienda e la partnership con AppFolio, che entrerà in funzione nel primo trimestre del 2024, sono le due leve di crescita che fanno aumentare i ricavi.

 

La partnership con AppFolio potrebbe contribuire a una riaccelerazione del volume delle transazioni e dei pagamenti, poiché AvidXchange sarà la prima soluzione in AppFolio con accesso a oltre 19.000 clienti.

 

I fondamentali stanno migliorando, ma AvidXchange non è ancora pronta per essere acquistata.

 

La crescita dei ricavi dovrebbe toccare il fondo nel quarto trimestre per poi accelerare in ogni trimestre del prossimo anno. La guidance del quarto trimestre implica un rallentamento quindi la sfida sarà quella di tornare rapidamente a una crescita dei ricavi superiore al 18% prevista per il 2024 rispetto al 21% del 2020.

 

Anche gli utili sono in miglioramento e dopo il primo anno nel quale l’azienda non ha perso soldo ora le stime prevedono un utile di 9 centesimi per azione nel 2020 e una rapida crescita anno dopo anno fino al superamento di 1 dollario per azione nel 2027.

 

 

Tuttavia, queste prospettive di accelerazione sono accompagnate da due rischi principali: la decelerazione della crescita del TPV e del volume delle transazioni elaborate. Entrambe le metriche hanno subito un rallentamento piuttosto brusco e non hanno ancora mostrato segni di stabilizzazione o di riaccelerazione.

 

In quest caso, il titolo non è ancora apparso con costanza nei nostri scan. Quando sarà pronto per essere acquistato continuereo a vederlo giorno dopo giorno fino a quando offrirà, eventualmente, uno Specific Buy Point.


Conclusioni


Negli ultimi mesi il cloud si è dimostrato un settore molto interessante e sovraperformante. Molte società hanno registrato movimenti del 20% o più in entrambe le direzioni dopo le trimestrali.

In base alle stime attuali, solo pochi titoli del settore cloud dovrebbero registrare un’accelerazione della crescita dei ricavi nel 2024 e solo due dei 3 titoli qui presi in esame godono di sostanziali vantaggi a breve termine derivanti dall’intelligenza artificiale (Palantir e Ship4Payments), ma tutti vedono un costante miglioramento dei fondamentali con una manciata di leve di crescita intatte per il 2024.

 

Il mancato rispetto delle aspettative è un rischio per tutte e quattro le società, ma più per AvidXchange, dato che l’accelerazione prevista è minima. L’impennata di Palantir, pari al 200% su base annua, è stata giustificata dal passaggio alla redditività.

Shift4 è probabilmente la società con il quadro fondamentale più solido fra tutte, ma un maggior grado di rischio deriva da un rapido ritorno alla decelerazione della crescita dei ricavi nel 2025.

 

 
Se possiedi azioni del Cloud o stai cercando di possedere azioni del Cloud, ti invitiamo a partecipare ai nostri webinar settimanali TP Future Insight R.A.P.T.OR., che si tengono ogni LUNEDì alle 19:00 e nei quali condividiamo tutte le posizioni in portafoglio, prezzi di ingresso, stop loss e gestione oltre che a un corso completo per prendere decisioni di trading indipendenti e senza bias in promozione fino a stasera se prendi appuntamento con uno dei nostri tutor.
Il Trend Positioning Research Institute è largamente esposto sui titoli migliori della cyber security e AI li ha condivisi per i membri R.A.P.T.OR. qui. Per ulteriori ricerche approfondite da parte di Gian, tra cui approfondimenti giornalieri e settimanali sulle posizioni azionarie che il TPRI possiede, lascia i tuoi dati qui.
Ogni lunedì alle 19:00, il team del TPRI tiene un webinar per i membri R.A.P.T.OR. per discutere di come navigare nell’ampio mercato azionario, nonché di come entriamo e usciamo dai titoli. Offriamo analisi di trading e un portafoglio didattico con tutte le posizioni in portafoglio, prezzi di ingresso, stop loss e gestione oltre che a un corso completo per prendere decisioni di trading indipendenti e senza bias. Per saperne di più, clicca qui.

Iscriviti alla Newsletter

  • Azioni da tenere d’occhio
  • Analisi di mercato settimanali
  • Analisi dei temi più caldi del momento

Ottieni il tuo Bonus

Inserisci i dati qua sotto e
accedi al corso Trader Maximo

  • Perché NON devi essere un “risparmiatore” (e perché invece devi essere moralmente orgoglioso di speculare)
    Pagina 12
  • È possibile battere i mercati per noi comuni mortali? (Spoiler: il mercato è una media di titoli che hanno risultati diversi, quindi… almeno metà di quei titoli lo sta già battendo!!)
    Pagina 22
  • Perché NON ha alcun senso investire in ETF se vuoi sovra-performare il mercato
    Pagina 17
  • La differenza tra Value Stock e Growth Stock e perché devi tradare esclusivamente queste ultime se vuoi generare rendimenti da capogiro sui mercati.
    Pagina 160
  • L’incontro del tutto casuale che ha stravolto la mia vita da Trader
    Pagina 97
  • Come staccarti dal 99% dei trader che perde soldi a causa della natura umana
    Pagina 52
  • Trading e Psicologia: come governare l’emotività per gestire con freddezza siberiana le tue posizioni a mercato.
    Pagina 57
  • I 7 grandi errori da non commettere MAI quando fai trading (ci sei incappato anche tu, è quasi matematico: da adesso in poi non lo farai MAI PIÙ)
    Pagina 62
  • Perché l’Analisi Fondamentale fine a se stessa è “l’occasione sprecata” da sempre di tutto il trading
    Pagina 79
  • Il motivo per cui l’Analisi Tecnica (fine a se stessa) NON funziona (non è la stessa cosa se davanti al portiere ci vado io o Cristiano Ronaldo…)
    Pagina 91
  • I Mostri Sacri del Trading che mi hanno guidato nella creazione del Trend Positioning (non si tratta di Warren Buffet o Ray Dalio)
    Pagina 112
  • L’essenza del Trend Positioning: la “teoria del tutto” della comprensione dei mercati finanziari
    Pagina 146
  • Il protocollo R.A.P.T.OR: i 5 passi per scovare i titoli dal DNA esplosivo e tradarli al Top
    Pagina 148
  • Le 7 forze che consentono di mappare il DNA delle aziende che hanno il potenziale giusto per esplodere al rialzo e diventare degli outlier
    Pagina 149
  • Qual è l’unico ciclo di mercato in cui DEVI possedere i titoli azionari
    Pagina 144
  • Perché esistono i Pattern e come riconoscerli per comprare titoli pronti a decollare verso la Luna.
    Pagina 165
  • Come ho scovato ZOOM prima che fosse Zoom, con 6 mesi di anticipo sul resto del mondo.
    Pagina 357
  • Perché il mantra “investi su ciò che conosci” è l’errore numero uno di ogni trader.
    Pagina 157
  • Come riconoscere il trend e cavalcarlo fino alla fine, guadagnando rendimenti percentuali a tripla cifra.
    Pagina 164
  • Due parametri chiave per scartare i titoli spazzatura in pochi secondi.
    Pagina 187
  • La Forza Relativa: Il vantaggio più importante del Trend Positioner per riconoscere a colpo d’occhio i veri titoli leader di mercato (i così detti outlier).
    Pagina 158
  • Specific Buy Point – gli occhiali a raggi X per vedere quando gli operatori istituzionali hanno deciso di investire pesantemente in un titolo
    Pagina 188 e 372
  • Gli indicatori proprietari per ingressi a prova di scimmia. Con questi non puoi sbagliare.
    Pagina 370
  • Money Management: quanto capitale dedicare a ogni titolo azionario e come contenere il rischio di ogni singolo trade. Tradare le Growth Stock non è affatto più rischioso di altri investimenti.
    Pagina 195
  • I Segnali inequivocabili di vendita che URLANO quando devi uscire fuori dal mercato.
    Pagina 374
  • Cosa hanno in comune l’ossessione del più grande Marketer di tutti i tempi e i titoli che vogliamo mettere in portafoglio
    Pagina 207
  • La storia si ripete: entra nel “laboratorio analisi” del TPRI e impara a riconoscere il DNA degli outlier, con ben 68 casi reali
    Pagina 214