La Festa di Halloween di Wall Street: Tori e Orsi Ballano insieme nei Mercati

Condividi il post

 

Market Brief

 

È stata una danza per tutta la sessione, quella di ieri,  dove tori e orsi hanno ballato insieme finché il toro è riuscito a conquistare l’orso.

 

Tutti gli 11 settori dello S&P 500 hanno chiuso in rialzo, guidati dal settore immobiliare (+2,0%) e da quello finanziario (+1,1%). Il settore dei servizi di comunicazione (+0,2%) ha registrato il guadagno più contenuto.

 

Gli investitori stanno guardando anche al resto degli eventi che movimenteranno il mercato questa settimana. Tra questi, la decisione del FOMC di oggi, seguita dalle trimestrali di Apple.

 

Il breadth market è migliorato leggermente ma la tendenza al ribasso non è stata interrotta.

Arista Networks ($ANET) è stato il titolo R.A.P.T.OR.  di martedì, portandosi verso i massimi storici grazie agli utili, dopo essere crollato la scorsa settimana a causa dei piani di spesa di Meta Platforms (META).

 

Vittoria di Tesla

 

Le azioni Tesla ($TSLA) sono salite dell’1,8% a $199,96, dopo la vittoria nella causa relativa all’Autopilot che ha coinvolto un incidente mortale nel 2019 nella contea di Riverside, in California. Si tratta della prima di una serie di cause che coinvolgono il software di assistenza alla guida del gigante dei veicoli elettrici ma il titolo è ancora al di sotto della media a 200 giorni.

 

Vendite di veicoli elettrici in Cina

 

Mercoledì prossimo, i rivali cinesi di Tesla Li Auto ($LI), XPeng ($XPEV) e Nio ($NIO) comunicheranno le consegne di Ottobre, con Li Auto che ha già dichiarato martedì di aver superato per la prima volta le 40.000 consegne. Il gigante dei veicoli elettrici e delle batterie BYD ($BYDDF) dovrebbe comunicare le vendite di Ottobre giovedì mattina, se non prima.

 

Tutti e quattro i produttori di veicoli elettrici sono scesi del 3%-4% martedì, insieme a molti altri titoli cinesi, a seguito della debolezza dei dati economici della Cina.

 

La rivale di Nvidia ($NVDA), AMD, ha riportato utili e vendite del terzo trimestre migliori del previsto, ma ha fornito una guidance debole. Inizialmente il titolo ha subito un forte ribasso, ma ha ridotto le perdite grazie ai commenti rialzisti sull’intelligenza artificiale (AI).

 

Le azioni sono salite del 2,4% a $98,50 ma sono ancora al di sotto delle medie a 50 e 200 giorni.

 

Ancora Uranio

 

Se $ANET è il titolo R.A.P.T.OR. del giorno, lo è anche Cameco ($CCJ) .

 

L’azienda leader nell’esplorazione ed estrazione dell’uranio ha riportato utili del terzo trimestre migliori del previsto e ha aumentato le previsioni di fatturato per l’intero anno, anche se le vendite del terzo trimestre hanno mancato le previsioni.

 

La società canadese ha reso noto martedì che gli EPS (ndr utili per azione) del terzo trimestre sono aumentati di oltre il 1.000%, raggiungendo i 23 centesimi e superando le aspettative di Wall Street. I ricavi di Cameco sono aumentati del 44% a 416 milioni di dollari, ma sono risultati inferiori alle previsioni degli analisti, che si aspettavano 486 milioni di dollari.

 

La società ha aggiunto che nei primi nove mesi dell’anno ha consegnato 22,2 milioni di libbre di uranio a un prezzo medio realizzato superiore del 13% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Nel frattempo, le vendite nel segmento dei servizi di combustibile di Cameco sono cresciute del 7% nei primi nove mesi del 2023, con un prezzo medio realizzato del 9% superiore a quello del 2022.

 

L’amministratore delegato Tim Gitzel ha dichiarato, nel comunicato stampa di martedì, che gli utili del terzo trimestre di Cameco sono stati trainati dal “momento positivo che stiamo vivendo nel settore dell’energia nucleare”.

 

 Le parole del CEO

 

Gitzel ha dichiarato che c’è un crescente sostegno per l’energia nucleare, mentre l’incertezza geopolitica legata all’invasione dell’Ucraina da parte della Russia e il recente colpo di stato in Niger hanno “intensificato le preoccupazioni per l’offerta, in quanto la futura fornitura di uranio e la lavorazione a valle sono necessarie per bilanciare il mercato”.

 

l CEO di Cameco ha aggiunto che ci sono problemi di produzione e che il mercato non ha “scorte o forniture secondarie per assorbire gli shock del mercato”.

 

“Stiamo assistendo a una crescita della domanda in tutto il settore dell’energia nucleare e questi fattori ci portano a credere che stiamo vivendo i migliori fondamentali di mercato del settore” ha aggiunto Gitzel.

 

Cameco prevede ora un fatturato 2023 di 2,43-2,58 miliardi di dollari rispetto alla precedente previsione di 2,38-2,53 miliardi di dollari.

Le azioni CCJ sono balzate del 7,9% a 40,85 nel corso della giornata di martedì, con un forte volume di scambi in seguito alla vittoria degli utili della società. Nel mese di ottobre, il titolo Cameco è salito del 3%, raggiungendo il settimo guadagno mensile consecutivo. Le azioni CCJ sono in crescita di oltre l’80% nel 2023.

 

Decisione tassi d’interesse e la riunione della Fed (FOMC)

La banca centrale americana annuncerà la sua riunione politica alle 14:00 americane (ndr 19:00 italiane), mentre il capo della Fed Jerome Powell parlerà alle 14:30 americane.

 

I mercati non vedono alcuna possibilità di un rialzo dei tassi e danno solo modeste probabilità di un’ulteriore mossa a Dicembre. I responsabili delle politiche della Fed, compresi alcuni falchi, hanno chiarito che l’aumento dei rendimenti dei Treasury a lungo termine ha ridotto la necessità di rialzi ufficiali dei tassi.

 

Ci si aspetta che la dichiarazione politica della Fed e il capo della Fed Powell rafforzino questo messaggio, pur lasciando aperta la porta a un ulteriore inasprimento.

 

Il semaforo del Trend Positioning Research è ancora rosso, attendiamo che il mercato assorba le parole di Powell e che si riporti in ambiente a basso rischio e alto rendimento prima di premere sull’acceleratore.

 

Iscriviti alla Newsletter

  • Azioni da tenere d’occhio
  • Analisi di mercato settimanali
  • Analisi dei temi più caldi del momento

Ottieni il tuo Bonus

Inserisci i dati qua sotto e
accedi al corso Trader Maximo

  • Perché NON devi essere un “risparmiatore” (e perché invece devi essere moralmente orgoglioso di speculare)
    Pagina 12
  • È possibile battere i mercati per noi comuni mortali? (Spoiler: il mercato è una media di titoli che hanno risultati diversi, quindi… almeno metà di quei titoli lo sta già battendo!!)
    Pagina 22
  • Perché NON ha alcun senso investire in ETF se vuoi sovra-performare il mercato
    Pagina 17
  • La differenza tra Value Stock e Growth Stock e perché devi tradare esclusivamente queste ultime se vuoi generare rendimenti da capogiro sui mercati.
    Pagina 160
  • L’incontro del tutto casuale che ha stravolto la mia vita da Trader
    Pagina 97
  • Come staccarti dal 99% dei trader che perde soldi a causa della natura umana
    Pagina 52
  • Trading e Psicologia: come governare l’emotività per gestire con freddezza siberiana le tue posizioni a mercato.
    Pagina 57
  • I 7 grandi errori da non commettere MAI quando fai trading (ci sei incappato anche tu, è quasi matematico: da adesso in poi non lo farai MAI PIÙ)
    Pagina 62
  • Perché l’Analisi Fondamentale fine a se stessa è “l’occasione sprecata” da sempre di tutto il trading
    Pagina 79
  • Il motivo per cui l’Analisi Tecnica (fine a se stessa) NON funziona (non è la stessa cosa se davanti al portiere ci vado io o Cristiano Ronaldo…)
    Pagina 91
  • I Mostri Sacri del Trading che mi hanno guidato nella creazione del Trend Positioning (non si tratta di Warren Buffet o Ray Dalio)
    Pagina 112
  • L’essenza del Trend Positioning: la “teoria del tutto” della comprensione dei mercati finanziari
    Pagina 146
  • Il protocollo R.A.P.T.OR: i 5 passi per scovare i titoli dal DNA esplosivo e tradarli al Top
    Pagina 148
  • Le 7 forze che consentono di mappare il DNA delle aziende che hanno il potenziale giusto per esplodere al rialzo e diventare degli outlier
    Pagina 149
  • Qual è l’unico ciclo di mercato in cui DEVI possedere i titoli azionari
    Pagina 144
  • Perché esistono i Pattern e come riconoscerli per comprare titoli pronti a decollare verso la Luna.
    Pagina 165
  • Come ho scovato ZOOM prima che fosse Zoom, con 6 mesi di anticipo sul resto del mondo.
    Pagina 357
  • Perché il mantra “investi su ciò che conosci” è l’errore numero uno di ogni trader.
    Pagina 157
  • Come riconoscere il trend e cavalcarlo fino alla fine, guadagnando rendimenti percentuali a tripla cifra.
    Pagina 164
  • Due parametri chiave per scartare i titoli spazzatura in pochi secondi.
    Pagina 187
  • La Forza Relativa: Il vantaggio più importante del Trend Positioner per riconoscere a colpo d’occhio i veri titoli leader di mercato (i così detti outlier).
    Pagina 158
  • Specific Buy Point – gli occhiali a raggi X per vedere quando gli operatori istituzionali hanno deciso di investire pesantemente in un titolo
    Pagina 188 e 372
  • Gli indicatori proprietari per ingressi a prova di scimmia. Con questi non puoi sbagliare.
    Pagina 370
  • Money Management: quanto capitale dedicare a ogni titolo azionario e come contenere il rischio di ogni singolo trade. Tradare le Growth Stock non è affatto più rischioso di altri investimenti.
    Pagina 195
  • I Segnali inequivocabili di vendita che URLANO quando devi uscire fuori dal mercato.
    Pagina 374
  • Cosa hanno in comune l’ossessione del più grande Marketer di tutti i tempi e i titoli che vogliamo mettere in portafoglio
    Pagina 207
  • La storia si ripete: entra nel “laboratorio analisi” del TPRI e impara a riconoscere il DNA degli outlier, con ben 68 casi reali
    Pagina 214