Ripartono le trimestrali

Condividi il post

⭕️ Analisi del mercato: Azionario USA

  • PANORAMICA DEL MERCATO

Ripartono le trimestrali, con alcune grandi banche che pubblicheranno i report nella giornata di venerdì.

Il rally della scorsa settimana ha visto l’S&P500 e il Nasdaq raggiungere nuovi massimi, mentre le small caps hanno perso ancora terreno e sono scese sotto un livello chiave.

Fra le azioni che hanno mostrato forza si sono fatte notare Meta Platforms (META), Palantir Technologies (PLTR), ASML (ASML), Tesla (TSLA). Nvidia (NVDA) continua invece a consolidare intorno alla EMA21D.

Il rendimento del Treasury a 10 anni è sceso di sette punti base al 4,27% dopo essere salito al 4,49% all’inizio della settimana.

Acquisti sulle materie prime: i futures sul rame sono aumentati del 6,1% per la settimana, i prezzi dell’oro sono saliti del 2,6% mentre l’argento è balzato del 7,4%.

Il Bitcoin è sceso del 10,7% a 56.458,26 dollari, ma si è ripreso dal minimo a 53.700 dollari all’inizio di venerdì.

 

  • ANALISI DEGLI INDICI

Price action positiva sui principali indici. Il Dow Jones è salito dello 0,66% nel corso della settimana “corta”. L’indice S&P500 è aumentato dell’1,95%. Il Nasdaq è balzato del 3,50%.

Tuttavia, il Russell2000 è sceso dell’1,02%, tornando sotto la SMA50D.

L’Invesco S&P500 Equal Weight ETF (RSP) è calato dello 0,37% a $163,38, trovando però il rimbalzo dai minimi.

Al contrario, il QQEW è salito dell’1,58% a un nuovo massimo storico. Ciò riflette la forza del tech ad alta capitalizzazione.

Il Nasdaq è ora l’8,3% sopra la sua SMA50D. Si tratta della stessa estensione che l’indice aveva il 17 giugno, prima delle due settimane di movimento laterale. Le probabilità di una pausa o di un ritracciamento sono di nuovo elevate, ma l’eventuale stop non deve essere per forza immediato.

 

  • ANGOLO DEGLI ETF

FFTY (Innovator IBD50 ETF): +1,37%

BOUT (Innovator IBD Breakout Opportunities): +0,90%

IGV (iShares Expanded Tech-Software Sector ETF): +2,34%

SMH (VanEck Vectors Semiconductors ETF): +3,46%

ARKK (ARK Innovation ETF): +4,55%

ARKG (ARK Genomic Revolution ETF): -1,02%

XME (SPDR S&P Metals&Mining ETF): +3,25%

PAVE (Global X US Infrastructure Development ETF): -1,13%

JETS (US Global Jets ETF): -2,59%

XHB (SDPR S&P Homebuilders ETF): -3,09%

XLE (Energy Select SPDR ETF): -1,15%

XLF (Financial Select SPDR ETF): +1,05%

XLV (Health Care Select Sector SPDR Fund): -0,92%

 

  • I PROTAGONISTI

TSLA: Tesla è salita dopo che le consegne del secondo trimestre sono diminuite del 4% rispetto a un anno fa, ma sono risultate ben al di sopra delle aspettative degli analisti. Sono aumentate del 15% rispetto al Q1, con i modelli Model 3 e Model Y che rappresentano 422.405 unità su 443.956. La produzione è stata di 410.831 unità, permettendo a Tesla di ridurre le scorte.

LLY/NVO: il presidente Joe Biden e il senatore Bernie Sanders, in un editoriale congiunto pubblicato martedì, hanno criticato le grandi case farmaceutiche per i prezzi “alti e inaccettabili” dei loro farmaci per il diabete e la perdita di peso. Più tardi nello stesso giorno, Eli Lilly (LLY) ha ottenuto l’approvazione della FDA per il suo trattamento per l’Alzheimer, donanemab, ora chiamato Kisunla. Mercoledì, uno studio di un ospedale universitario di Harvard ha collegato un disturbo che può causare cecità ai farmaci per il diabete e la perdita di peso. Eli Lilly e Novo Nordisk (NVO) inizialmente sono scesi, ma LLY ha invertito la rotta chiudendo la settimana in rialzo, mentre NVO ha ridotto le perdite.

META: i regolatori UE hanno affermato che Meta Platforms sta violando le norme europee sulla concorrenza permettendo agli utenti di rinunciare al tracciamento degli annunci solo pagando un servizio in abbonamento. Meta ha lanciato versioni a pagamento e senza pubblicità di Facebook e Instagram nell’UE alla fine dello scorso anno. Meta non è stata colpita dalla notizia, ed è stata protagonista di un breakout venerdì.

 

  • FINESTRA MACRO-GEOPOLITICA

L’ultimo rapporto sull’occupazione ha rafforzato le speranze di un taglio dei tassi di interesse da parte della Fed. L’economia statunitense ha aggiunto 206.000 posti di lavoro a giugno, superando la previsione degli economisti ferma a 189.000. Tuttavia, il tasso di disoccupazione ha sorpreso passando al 4,1% a giugno dal 4,0%, raggiungendo così il livello più alto dall’ottobre 2021.

Nonostante l’estate, gli eventi economici non vanno in ferie.

Jerome Powell apparirà davanti al Congresso martedì e mercoledì. Risponderà alle domande in una sessione del Senato, prima di visitare la Camera dei Rappresentanti controllata dai Repubblicani.

Il dato economico più importante della settimana arriverà giovedì, quando il Bureau of Labor Statistics pubblicherà il CPI di giugno. I dati sull’Indice dei Prezzi alla Produzione (PPI) sono previsti invece per venerdì.

 

  • TRIMESTRALI

08/07/2024: GBX

09/07/2024: HELE, BYRN, SGH, KRUS, SAR

10/07/2024: THTX, MANU, WDFC, PSMT, AZZ, ETWO

11/07/2024: PEP, DAL, CAG, BSVN

12/07/2024: JPM, WFC, C, BK, FAST, ERIC

 

  • COSA FARE?

La maggior parte delle azioni leader si stanno comportando bene, ma la possibilità di un ritracciamento o di nuove mini-rotazioni è sempre presente.

Almeno per l’operatività da position trading l’esposizione dovrebbe essere già rilevante. Continua a monitorare le tue watchlist e mantenere il portafoglio sincronizzato con il mercato.

 

PS: è ancora possibile partecipare alla Trend Positioning Growth Conference 2024, che si terrà a Milano i giorni 19 e 20 ottobre.

Chi fosse interessato a partecipare all’evento può ancora far richiesta prenotando un appuntamento video telefonico da questo link con Natalia: https://calendly.com/nataliagarciacarbajo/30min

Per informazioni sull’evento o sugli altri servizi prendi un appuntamento con Natalia cliccando nel link sopra o andando nella pagina ufficiale del Trend Positioning Research nella sezione “Richiesta Info” QUI.

 

  • AZIONARIO USA

Chiusure settimanali:

S&P500: +1,95%

QQQ: +3,56%

MDY: -1,17%

Russell2000: -1,02%

 

 

  • TERMOMETRO TPRI

Il Fear&Greed Index sale a quota 54, indicando la neutralità come il sentiment prevalente. Una settimana fa il valore era pari a 44.

 

Divergenza $NAAR50 vs $COMP: scende la percentuale di titoli che prezzano sopra la SMA50 rispetto alla settimana precedente, in divergenza con il rialzo dell’indice.

Put/Call Ratio= 0,84 (0,89) Indicatore contrarian che compara il numero totale delle put tradate giornalmente con quello delle call. Valori sopra 1.2 indicano possibili bottom, mentre valori estremamente bassi indicano l’accumulo di opzioni call da parte dei retail, e quindi una “eccessiva” euforia  con possibile ritracciamento in arrivo.   

CBOE Volatility Index: 12,48

 

⭕️ PERCENTUALE TITOLI > SMA200D 08/07/2024

La percentuale dei titoli S&P500 scambiati sopra la loro media mobile a 200 periodi è pari all’65,40%, sul Nasdaq100 il 63,00% dei titoli prezza sopra lo stesso indicatore, mentre sul NYSE la percentuale è pari al 61,76%

 

⭕️ NUOVI MAX 52 SETTIMANE 08/07/2024

Di seguito i titoli che hanno creato un nuovo massimo a 52 settimane, e stanno sovraperformando l’indice di riferimento S&P500.

Questi titoli mostrano una forza relativa maggiore rispetto all’indice e vanno quindi seguiti con attenzione in un’ottica long.

 

 

SVIX

HCC

WES

LBPH

RXO

 

⭕️ MARKET LEADERS 08/07/2024

HOLI

 

⭕️ ASSET ALLOCATION E ANALISI SETTORIALE  08/07/2024

 

ASSET ALLOCATION

 

FORZA E MOMENTUM SETTORI S&P500

 

VALUE VS GROWTH

 

VALUE VS GROWTH (SIZE)

 

 

⭕️ WEEKLY PERFORMANCE SETTORI & TOP10 INDUSTRIE 08/07/2024

– Technology top sector con un RoC_5,D del +3,44%

– Healthcare bottom sector con un RoC_5,D pari a -0,82%

 

Analisi azioni: Top 10% Market Movers S&P500 05/07/2024

Iscriviti alla Newsletter

  • Azioni da tenere d’occhio
  • Analisi di mercato settimanali
  • Analisi dei temi più caldi del momento

Ottieni il tuo Bonus

Inserisci i dati qua sotto e
accedi al corso Trader Maximo

  • Perché NON devi essere un “risparmiatore” (e perché invece devi essere moralmente orgoglioso di speculare)
    Pagina 12
  • È possibile battere i mercati per noi comuni mortali? (Spoiler: il mercato è una media di titoli che hanno risultati diversi, quindi… almeno metà di quei titoli lo sta già battendo!!)
    Pagina 22
  • Perché NON ha alcun senso investire in ETF se vuoi sovra-performare il mercato
    Pagina 17
  • La differenza tra Value Stock e Growth Stock e perché devi tradare esclusivamente queste ultime se vuoi generare rendimenti da capogiro sui mercati.
    Pagina 160
  • L’incontro del tutto casuale che ha stravolto la mia vita da Trader
    Pagina 97
  • Come staccarti dal 99% dei trader che perde soldi a causa della natura umana
    Pagina 52
  • Trading e Psicologia: come governare l’emotività per gestire con freddezza siberiana le tue posizioni a mercato.
    Pagina 57
  • I 7 grandi errori da non commettere MAI quando fai trading (ci sei incappato anche tu, è quasi matematico: da adesso in poi non lo farai MAI PIÙ)
    Pagina 62
  • Perché l’Analisi Fondamentale fine a se stessa è “l’occasione sprecata” da sempre di tutto il trading
    Pagina 79
  • Il motivo per cui l’Analisi Tecnica (fine a se stessa) NON funziona (non è la stessa cosa se davanti al portiere ci vado io o Cristiano Ronaldo…)
    Pagina 91
  • I Mostri Sacri del Trading che mi hanno guidato nella creazione del Trend Positioning (non si tratta di Warren Buffet o Ray Dalio)
    Pagina 112
  • L’essenza del Trend Positioning: la “teoria del tutto” della comprensione dei mercati finanziari
    Pagina 146
  • Il protocollo R.A.P.T.OR: i 5 passi per scovare i titoli dal DNA esplosivo e tradarli al Top
    Pagina 148
  • Le 7 forze che consentono di mappare il DNA delle aziende che hanno il potenziale giusto per esplodere al rialzo e diventare degli outlier
    Pagina 149
  • Qual è l’unico ciclo di mercato in cui DEVI possedere i titoli azionari
    Pagina 144
  • Perché esistono i Pattern e come riconoscerli per comprare titoli pronti a decollare verso la Luna.
    Pagina 165
  • Come ho scovato ZOOM prima che fosse Zoom, con 6 mesi di anticipo sul resto del mondo.
    Pagina 357
  • Perché il mantra “investi su ciò che conosci” è l’errore numero uno di ogni trader.
    Pagina 157
  • Come riconoscere il trend e cavalcarlo fino alla fine, guadagnando rendimenti percentuali a tripla cifra.
    Pagina 164
  • Due parametri chiave per scartare i titoli spazzatura in pochi secondi.
    Pagina 187
  • La Forza Relativa: Il vantaggio più importante del Trend Positioner per riconoscere a colpo d’occhio i veri titoli leader di mercato (i così detti outlier).
    Pagina 158
  • Specific Buy Point – gli occhiali a raggi X per vedere quando gli operatori istituzionali hanno deciso di investire pesantemente in un titolo
    Pagina 188 e 372
  • Gli indicatori proprietari per ingressi a prova di scimmia. Con questi non puoi sbagliare.
    Pagina 370
  • Money Management: quanto capitale dedicare a ogni titolo azionario e come contenere il rischio di ogni singolo trade. Tradare le Growth Stock non è affatto più rischioso di altri investimenti.
    Pagina 195
  • I Segnali inequivocabili di vendita che URLANO quando devi uscire fuori dal mercato.
    Pagina 374
  • Cosa hanno in comune l’ossessione del più grande Marketer di tutti i tempi e i titoli che vogliamo mettere in portafoglio
    Pagina 207
  • La storia si ripete: entra nel “laboratorio analisi” del TPRI e impara a riconoscere il DNA degli outlier, con ben 68 casi reali
    Pagina 214