Chi siamo

La Nostra Missione: "Ricerca finanziaria istituzionale per l'investitore retail"

Fondato ufficialmente nel 2020 ma nato nel 2012 il Trend Positioning Research Institute aiuta migliaia di persone a raggiungere i propri obiettivi finanziari grazie alla nostra ricerca erogata attraverso libri, webinar, newsletter istituzionali, webinar e servizi d’investimento premium.

Filosofia d’investimento: L’approccio Trend Positioning ha la priorità di comprare e tenere titoli di qualità istituzionale per periodi medio-lunghi.

Ci focalizziamo per la maggior parte sui fondamentali come la crescita degli utili e delle vendite e sulla marginalità, caratteristiche che storicamente rappresentano il DNA delle cosiddette “superstocks” prima delle loro risalite da centinaia e migliaia di punti percentuale.

Quando si compra un titolo, raccomandiamo che faccia parte di un tema chiaro e specifico che sta stimolando il mercato e che il mercato, a sua volta, sia pronto ad accettarne le implicazioni in larga scala dando al settore e industria specifica tutto il tempo di crescere per anni e in alcuni casi decenni.

Parliamo di mercato e titoli.

I mercati e i titoli azionari si trovano sempre e solo in una di queste 4 fasi:

Fase 1: Il mercato lateralizza dopo un crollo. Si tratta della fase più frustrante per trader e investitori che spesso vedono tante opportunità ma pochi profitti proprio per via della natura della Fase 1 che essendo laterale non permette la nascita di tanti trend di lungo termine.

Fase 2: Si tratta della fase più riconoscibile, forte e profittevole del mercato. Riconoscere questa fase è ciò che permette a un investitore di sovra-performare il mercato evitado le fasi laterali. Qui è dove cade tutto il nostro focus. Non compriamo titoli che non si trovino in fase 2.

Fase 3: Questa è la fase del “tutti ne parlano”. Quando ormai noi stiamo raccogliendo i profitti e i frutti del nostro lavoro, una gran parte di investitori inizierà a comprare in questa fase che viene subito dopo la risalita e subito prima della Fase 4. Generalmente è sempre troppo tardi e acquisti in questa fase sono elgati alla FOMO e non a una vera e propria strategia e visione a lungo termine dei mercati.

Fase 4: Se il mercato fino ad oggi è sempre uscito dalla sua fase 4 non possiamo dire lo stesso per i titoli azionari. Graficamente somiglia alla Fase 1 con la differenza che questa fase arriva dopo i crolli.

Crolli che in alcuni casi, se parliamo di titoli azionari non torneranno mai in Fase 2.

Un approccio misto!

Il TPR combina l’analisi fondamentale, quantitativa e tecnica con l’analisi del profilo che identifica i titoli pronti a sovraperformare.

Un approccio misto.

Il nostro metodo collaudato è incentrato sull’analisi fattoriale, che ricerca le caratteristiche dei titoli leader identificati dai precedenti storici per indicare una grande opportunità.

La fondiamo con gli aspetti rilevanti dell’analisi fondamentale, quantitativa e tecnica per produrre tesi di acquisto e vendita supportate da una storia avvincente per scegliere i migliori titoli in ogni momento.

Prima che ogni mattina suoni la campana d’apertura delle Borse statunitensi svolgiamo un lavoro di ricerca per selezionare i titoli che meritano l’attenzione immediata dei nostri clienti.

Utilizzando un rigoroso processo di selezione dettato dai severi criteri del TPR, adottiamo una visione globale dei mercati, concentrandoci sui settori che si stanno rafforzando e sulle idee azionarie che hanno maggiori probabilità di beneficiare di tali tendenze.

Integriamo indicatori tecnici proprietari, sempre basati sulla nostra rigorosa metodologia, per mettere a punto il timing e catturare il massimo alfa con ogni idea azionaria.
Possiamo aiutarti a costruire il tuo patrimonio strutturando il tuo portafoglio in maniera autonoma in un modo che sia sempre in sincronia con il mercato evitando i crolli quando ancora sono un piccolo ritracciamento e cavalcando le grandi onde rialziste dei mercati.

Non devi investire tutti i tuoi risparmi di lungo termine in una volta sola. Ma insieme possiamo costruire benessere per il resto della tua vita.

I Fondatori

Gian Massimo Usai

Founder & Head Of Research

Insieme a Efisio Garau ha prima aperto la strada a un lavoro di ricerca e poi fondato il Trend Positioning Research Institute.

Gian Massimo Usai è un trader esperto con oltre un decennio di esperienza nei mercati finanziari. La sua carriera è stata caratterizzata da una fervente passione per l’analisi fattoriale e uno studio approfondito dei mercati azionari americani. Nel corso degli anni, ha dedicato innumerevoli ore a studiare in dettaglio il comportamento dei titoli più performanti nella storia finanziaria.

L’amore per l’apprendimento e l’approfondimento lo ha spinto a diventare un ricercatore instancabile dei mercati, e ha acquisito una conoscenza approfondita dei meccanismi che guidano i movimenti dei prezzi. In particolare, il suo punto di forza risiede nella comprensione della price action e nella capacità di essere in sintonia con i mercati in continua evoluzione.

Oltre a essere un appassionato trader e ricercatore, trova grande soddisfazione nell’insegnare agli altri ciò che ho imparato nel corso degli anni. Condividere la sua passione e le sue conoscenze con gli altri è diventato un obiettivo fondamentale della sua carriera e la missione principale dell’Istituto di Ricerca del Trend Positioning.

In sintesi, un professionista con una profonda dedizione per i mercati finanziari, una passione per l’apprendimento costante e un desiderio di condividere le conoscenze con chi è interessato a comprendere meglio il mondo delle operazioni finanziarie per costruire il proprio benessere finanziario attraverso dati oggettivi.

Gian Massimo è il responsabile della ricerca quotidiana, dello studio degli indici americani principali e dei titoli titoli che meritano l’attenzione immediata dei nostri clienti.

Efisio Garau

Co-founder e Head of Foundamental Analysis

Ricercatore dei mercati finanziari con oltre 10 anni di esperienza sul campo, Efisio è lo specialista delle analisi fondamentali e macroeconomiche.

Banche centrali, politiche monetarie, tassi di interesse, inflazione,PIL e trimestrali dei potenziali outlier vengono declinati in modo da rappresentare un informazione davvero utile ai fini del raggiungimento profitto.

Dalla visione comune con Gian Massimo sull’importanza di una consapevolezza oggettiva del mercato, dei suoi meccanismi e anomalie, è nato il TPRI, istituto leader nella ricerca dei mercati azionari.

Il background economico, l’esperienza presso una banca d’affari e l’impegno empirico rappresentano una “marcia in più” per le attività dell’istituto.

Iscriviti alla Newsletter

  • Azioni da tenere d’occhio
  • Analisi di mercato settimanali
  • Analisi dei temi più caldi del momento

Ottieni il tuo Bonus

Inserisci i dati qua sotto e
accedi al corso Trader Maximo

  • Perché NON devi essere un “risparmiatore” (e perché invece devi essere moralmente orgoglioso di speculare)
    Pagina 12
  • È possibile battere i mercati per noi comuni mortali? (Spoiler: il mercato è una media di titoli che hanno risultati diversi, quindi… almeno metà di quei titoli lo sta già battendo!!)
    Pagina 22
  • Perché NON ha alcun senso investire in ETF se vuoi sovra-performare il mercato
    Pagina 17
  • La differenza tra Value Stock e Growth Stock e perché devi tradare esclusivamente queste ultime se vuoi generare rendimenti da capogiro sui mercati.
    Pagina 160
  • L’incontro del tutto casuale che ha stravolto la mia vita da Trader
    Pagina 97
  • Come staccarti dal 99% dei trader che perde soldi a causa della natura umana
    Pagina 52
  • Trading e Psicologia: come governare l’emotività per gestire con freddezza siberiana le tue posizioni a mercato.
    Pagina 57
  • I 7 grandi errori da non commettere MAI quando fai trading (ci sei incappato anche tu, è quasi matematico: da adesso in poi non lo farai MAI PIÙ)
    Pagina 62
  • Perché l’Analisi Fondamentale fine a se stessa è “l’occasione sprecata” da sempre di tutto il trading
    Pagina 79
  • Il motivo per cui l’Analisi Tecnica (fine a se stessa) NON funziona (non è la stessa cosa se davanti al portiere ci vado io o Cristiano Ronaldo…)
    Pagina 91
  • I Mostri Sacri del Trading che mi hanno guidato nella creazione del Trend Positioning (non si tratta di Warren Buffet o Ray Dalio)
    Pagina 112
  • L’essenza del Trend Positioning: la “teoria del tutto” della comprensione dei mercati finanziari
    Pagina 146
  • Il protocollo R.A.P.T.OR: i 5 passi per scovare i titoli dal DNA esplosivo e tradarli al Top
    Pagina 148
  • Le 7 forze che consentono di mappare il DNA delle aziende che hanno il potenziale giusto per esplodere al rialzo e diventare degli outlier
    Pagina 149
  • Qual è l’unico ciclo di mercato in cui DEVI possedere i titoli azionari
    Pagina 144
  • Perché esistono i Pattern e come riconoscerli per comprare titoli pronti a decollare verso la Luna.
    Pagina 165
  • Come ho scovato ZOOM prima che fosse Zoom, con 6 mesi di anticipo sul resto del mondo.
    Pagina 357
  • Perché il mantra “investi su ciò che conosci” è l’errore numero uno di ogni trader.
    Pagina 157
  • Come riconoscere il trend e cavalcarlo fino alla fine, guadagnando rendimenti percentuali a tripla cifra.
    Pagina 164
  • Due parametri chiave per scartare i titoli spazzatura in pochi secondi.
    Pagina 187
  • La Forza Relativa: Il vantaggio più importante del Trend Positioner per riconoscere a colpo d’occhio i veri titoli leader di mercato (i così detti outlier).
    Pagina 158
  • Specific Buy Point – gli occhiali a raggi X per vedere quando gli operatori istituzionali hanno deciso di investire pesantemente in un titolo
    Pagina 188 e 372
  • Gli indicatori proprietari per ingressi a prova di scimmia. Con questi non puoi sbagliare.
    Pagina 370
  • Money Management: quanto capitale dedicare a ogni titolo azionario e come contenere il rischio di ogni singolo trade. Tradare le Growth Stock non è affatto più rischioso di altri investimenti.
    Pagina 195
  • I Segnali inequivocabili di vendita che URLANO quando devi uscire fuori dal mercato.
    Pagina 374
  • Cosa hanno in comune l’ossessione del più grande Marketer di tutti i tempi e i titoli che vogliamo mettere in portafoglio
    Pagina 207
  • La storia si ripete: entra nel “laboratorio analisi” del TPRI e impara a riconoscere il DNA degli outlier, con ben 68 casi reali
    Pagina 214